C.D.A. e O.D.V

IL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE

Un numero che va da tre a quindici consiglieri, nominati dall’Assemblea dei Soci, compone l’organo direzionale della cooperativa. Al C.d.A. spetta la gestione della società: la redazione dei bilanci consuntivi, l’approvazione del budget, l’attuazione delle delibere di Assemblea, il disegno dei piani di sviluppo strategico, l’adempimento degli atti di ordinaria e straordinaria amministrazione.

Cesare Raffele Renato Marques – Presidente
Giancarlo Anghinolfi – Vice Presidente
Michel Luboz – Consigliere Delegato
Stefano Riccardo Radin – Consigliere Delegato
Daniela Macori
Cerrato Sergio
Francesco Buratti
Ismael Todescato
Salvatori Alessi

IL PRESIDENTE

Insieme al suo vice, il Presidente è nominato dal Consiglio di Amministrazione e rappresenta la proprietà della Società di fronte a terzi.
È il riferimento ultimo per la gestione della cooperativa e cura l’esecuzione delle delibere del Consiglio.

Cesare Raffele Renato Marques – Presidente
Giancarlo Anghinolfi – Vice Presidente

IL COLLEGIO SINDACALE

La garanzia del rispetto delle leggi e dello Statuto è data da quest’organo elettivo, formato da membri designati dall’Assemblea. I Sindaci del Collegio controllano l’assetto organizzativo, contabile, amministrativo della società e possono impugnare le difformità davanti al Tribunale.
Il Collegio controlla annualmente il Bilancio, il cui Consuntivo viene poi sottoposto a certificazione presso una società esterna (Hermes spa).

Campani Mattia – Presidente
Capelli Massimo – Sindaco
Pezzuto Fabbrizio – Sindaco
Buia Anna Chiara – Sindaco Supplente
Gherardi Pier Lorenzo – Sindaco Supplente

SOCIETÀ DI REVISIONE

HERMES S.P.A.

ORGANISMO DI VIGILANZA

Previsto dal D.lgs. 231/2001, l’O.d.V. deve controllare e aggiornare il Modello di Organizzazione e Gestione della cooperativa. Vigila anche sul rispetto e l’applicazione del Codice Etico.
L’Organismo di Vigilanza è nominato dal Consiglio d’ Amministrazione.

Mazzoni Luciano – Presidente
Orlandini Cristina – Componente                                                                                                  

Segnalazioni

Il “whistleblowing” è previsto dalla normativa (legge 179/2017) per tutelare la riservatezza dei Whistleblower (segnalante) nonché per prevenire eventuali azioni ritorsive da parte del datore di lavoro contro il dipendente che ha effettuato una segnalazione. Attraverso la presente piattaforma è fornita, principalmente ai dipendenti aziendali ma anche ai fornitori, collaboratori interni ed esterni, utenti e ad altri soggetti la possibilità di effettuare segnalazione di condotte illecite o irregolarità mediante un percorso guidato on-line che assiste passo per passo il segnalante.

Le segnalazioni o le denunce possono riguardare:

  • violazioni del Modello ex D.lgs. 231/2001 o del Codice Etico;
  • episodi di corruzione, truffa o frode o altre condotte penalmente rilevanti;
  • comportamenti che possono cagionare un danno economico o all’immagine della Società.

Cliccando sul link si accede ad una piattaforma informatica autonoma ed indipendente. 

Clicca qui

La piattaforma permette al segnalatore (whistleblower) di inoltrare la comunicazione con la garanzia che la propria identità sarà mantenuta riservata al ricevente (O.d.V.), protetta da un identificativo anonimizzatore (Key Code) in tutte le successive interazioni.
A corredo della comunicazione il segnalatore compilerà un questionario e potrà allegare se lo ritiene eventuali file e documenti a supporto.
Al termine del processo verrà rilasciato al segnalante un codice (Key Code) mediante il quale potrà successivamente accedere alla piattaforma per monitorare la presa in carico e l’evoluzione della procedura e se necessario interagire ulteriormente con l’OdV.
La piattaforma prevede inoltre l’opzione per segnalare in modo completamente anonimo, essendo facoltativa la compilazione dei dati personali.
Le segnalazioni sono ricevute unicamente dall’Organismo di Vigilanza a ciò deputato che si impegna a gestirle in modo confidenziale e a non rivelare l’identità del segnalante senza il suo preventivo consenso in ogni singola fase della procedura.

POLICY WHISTLEBLOWING

 

Cliccando su prosegui, il segnalante dichiara di aver preso visione e di accettare i contenuti delle Policy di utilizzo e gestione dello strumento di Whistleblowing messo a disposizione dalla società (il documento Policy Whistleblowing” è scaricabile da questa stessa pagina internet in formato PDF).

CLICCA SU PROSEGUI